Convocato dal Presidente della Provincia Gianni Lorenzetti (a cui va il nostro ringraziamento), si è tenuto il tavolo tecnico relativo alle criticità determinate dal taglio di organico nelle scuole della provincia di Massa Carrara. Presente la vice ministra all’istruzione Anna Ascani.

Presenti al tavolo, oltre al Presidente Lorenzetti e a Giacomo Tizzanini dell’USR TOSCANA, la UILSCUOLA (con il Segretario generale Uil Scuola Toscana Carlo Romanelli e con la Segretaria UIL Scuola Massa Carrara Assunta Tartarini), la CISL e la SNALS. Assente la CGIL.

Ha iniziato Gianni Lorenzetti esponendo i motivi di questa richiesta di incontro, mentre la UILScuola illustrava la grave situazione degli organici di questa provincia. Al taglio di posti da parte del MIUR si è aggiunto un taglio di posti determinato da USR Toscana che a nostro avviso non ha tenuto in considerazione la reale situazione di questa provincia, anche in ragione di edilizia scolastica. L’organico assegnato risulta insufficiente anche a cose normali, ancor di più in tempo di emergenza Covid che ha colpito percentualmente questi territori più di ogni altra parte della Regione .

Si è ritenuta necessaria pertanto la restituzione sotto forma di organico emergenziale di tutti i posti tagliati e di ulteriori posti per garantire la sicurezza, procedendo con nuove immissioni in ruolo a partire dal 1 settembre utilizzando il personale che da anni lavora nella scuola garantendo, così un avvio dell’anno scolastico migliore.

Altresì si è ritenuto necessario chiedere un potenziamento dell’organico ATA in ragione dei maggiori spazi necessari.

Importante infine era la richiesta di non attuare gli accorpamenti di istituti o sottodimesionamenti.

La risposta di Anna Ascani è stata la seguente:

“Avremo dovuto avere un taglio in ragione della demografia e in realtà vi è stato uno scostamento tra posti comuni e sostegno. La preoccupazione è riprendere in sicurezza sia per edifici e con risorse per il personale. In conferenza unificata sono state approvate linee guida e concordato che saranno possibili aggiustamenti in organico di fatto in modo da intervenire sulle criticità. Le risorse ci sono sia per docenti che per ATA.

Secondo USR “In Toscana si è costituito il cantiere scuola”.

La UILScuola ribadisce l’importanza che ogni scuola segnali le criticità per ottenere l’organico necessario.

Be Sociable, Share!